MissMess

MissMess

Life, Love, Passion

Tag: primavera

Prima domenica di primavera: fiori, acque e castelli a Strassoldo!

  Parliamo di pizzi, fiori, acque e castelli.     E’ nella prima domenica di primavera che ricomincia la mia favola ed io torno ad essere la principessa del castello. Che…

 

Parliamo di pizzi, fiori, acque e castelli.

 

 

  1. E’ nella prima domenica di primavera che ricomincia la mia favola
  2. ed io torno ad essere la principessa del castello.
  1. Che da quando ho deciso che sì, voglio crederci, le cose belle non smettono di arrivare.
  2. Sotto forma di fiori colorati,
  3. rose rosa adagiate su veli che rendono il Castello di Sotto ancora più misterioso,
  4. ceste di paglia che in un attimo mi riportano alla Casa nella Prateria,
  5. uova sode, pizzi e merletti e romantici giardini.

 

 

  1. Correva l’anno 2016 e scrivevo così.
  2. Correva l’anno 2016 e da quel dì non sono più venuta da queste parti.
  3. Complice un’amica milanese in visita ma soprattutto approfittando
  4. di questa meravigliosa domenica di sole, ho deciso di tornare a sentirmi
  5. la principessa del Castello.
  1. Una principessa che degusta Prosecco avvolta dal profumo delle ortensie.
  2. Una principessa felice di riabbracciare Alessandra del blog Una Casa in Campagna
  3. che a Strassoldo è di casa e che ti conquista quando racconta dei vivaisti e dei fiorai
  4. che espongono nel brolo.
  5. Occhi che brillano e sorriso che travolge.
  6. Promettiamo di riverderci prestissimo per un pranzo cittadino che poi, si sa,
  7. il tempo passa così veloce che in un attimo è autunno
  8. e Strassoldo si addobba di zucche, mele e profumo di cannella.

 

 

  1. C’è magia in quest’aria primaverile.
  2. Ci sono pizzi inamidati sull’erba fresca.
  3. Ci sono leggerezza e bellezza.
  1. C’è il sole che splende.
  2. C’è purezza.
  3. C’è vita.
  1. E poi c’è lo shopping che come fai a non cadere in tentazione?
  2. Tanti espositori, mille colori, prodotti homemade,
  3. piante rigogliose, tessuti pregiati e candide amache.

 

 

 

  1. I Castelli di Strassoldo aprono due volte all’anno: in autunno ed in primavera.
  2. Sono un tripudio di colori e sapori.
  3. All’interno i percorsi e le aree di ristoro.

 

 

  1. PER MAGGIORI INFO: 

http://www.castellodistrassoldo.it/

Facebook

Instagram

  1. CI RIVEDIAMO AD OTTOBRE 2018

 

 

Nessun commento su Prima domenica di primavera: fiori, acque e castelli a Strassoldo!

Alla primavera in arrivo chiedo solo di illuminare tutto ciò che l’inverno si lascia alle spalle!

    Mancano pochi giorni a primavera ma io la sento già mia! Un risveglio all’alba che per me = tragedia, immensa tragedia invece il sorgere del sole silenzioso di…

 

 

  1. Mancano pochi giorni a primavera ma io la sento già mia!
  2. Un risveglio all’alba che per me = tragedia, immensa tragedia invece il sorgere del sole silenzioso di stamattina mi ha riempita di energia.

 

 

1486_976705355740673_8063677537176697911_n

 

 

  1. Non mi abituerò mai ma comincia a piacermi.
  2. Un ventaglio di colori per scegliere il calzettone giusto perché il mio fantastico collega se lo merita proprio.

 

 

1618541_976705539073988_8755504730040014632_n

 

 

  1. ( uomo che ascolta e che pare anche interessato va premiato, absolutely! ).

  2. Passeggio guardando il mare mentre alle mie spalle la città brulica.

  3. Meduse giganti con tentacoli lunghi e lenti che guardarle muoversi sott’acqua mi fa assopire e mi rilassa più della melatonina la sera.

  4. E poi quel senso di libertà che oggi è sempre più raro.

 

 

  1. 1012703_976705542407321_346066603490488118_n
  2. 1779328_976705359074006_4949529930217195339_n
  3. 12472830_976705425740666_4057972641351869529_n

  4. Alla primavera in arrivo chiedo solo di illuminare tutto ciò che l’inverno si lascia alle spalle🌟

 

 

  1. E poi c’è l’esterno notte.

 

 

10420057_975274915883717_5050408804926588107_n

 

  1. Noi passeggiamo verso la macchina e loro girano un film ( set in casa di un’amica che probabilmente farà nottata con tutta la troupe! ).
  2. La nostra buonanotte è il loro buongiorno.
  3. Incontri casuali che finiscono con pizza e birra e racconti di viaggio.
  4. Quando incontro un’anima vagabonda come la mia perdo il controllo e mi ritrovo a pianificare voli,
  5. noleggio auto e guida in loco per vedere le balene da vicino ( e non siamo nemmeno al profiterol 🙈).

  6. Victor Hugo diceva che la libertà comincia dall’ironia e noi stasera abbiamo riso un sacco.

  7. Che siano state le bollicine o il sorbetto poco importa.

  8. Troppo spesso la vita è un film e ce ne accorgiamo solo ai titoli di coda.

  9. Io, invece, voglio continuare a pianificare perché di volare non mi stanco mai🌟

 

 

Nessun commento su Alla primavera in arrivo chiedo solo di illuminare tutto ciò che l’inverno si lascia alle spalle!

Un inizio di primavera al sapore di Roquefort, pere e noci!

      Ieri ho, finalmente, sentito la primavera!     Nell’aria e nel cuore.     Non potevo che festeggiarla in una Lazy Home illuminata dalle lanterne e profumosa…

 

 

 

Ieri ho, finalmente, sentito la primavera!

 

 

Nell’aria e nel cuore.

 

 

Non potevo che festeggiarla in una Lazy Home illuminata dalle lanterne e profumosa di tulipani e Roquefort fuso.

 

 

IMG_0411

 

IMG_0421

 

 

 

Ho spadellato al Bistrot e creato un delizioso risotto al gorgonzola, Roquefort, pere e noci.

 

 

 

INGREDIENTI  per 4 persone

 

300 gr Riso Carnaroli

2 pere

1 bicchiere dio Vino Bianco

50 gr Gorgonzola Mascarponato

50 gr Roquefort

50 gr Noci Sgusciate

100 gr Parmigiano Reggiano

1 Scalogno

50 gr Burro

Brodo Vegetale

 

IMG_0433

IMG_0430

IMG_0425

IMG_0432

IMG_0424IMG_0423

 

 

 

 

 

PROCEDIMENTO:

 

Preparare il brodo vegetale. Solitamente io uso i dadi austriaci – per noi facilmente reperibili: stessa signora sorridente sulla confezione, stessa piega anni 70, sapore decisamente più deciso!

 

Tagliare finemente lo scalogno e farlo rosolare con il burro.

 

 

 

IMG_0422

 

 

 

 

Aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto.

 

 

 

IMG_0426

 

 

 

Aggiungere il vino bianco e farlo sfumare quindi aggiungere, un mestolo alla volta, il brodo fino a cottura del riso.

 

 

IMG_0429

 

 

Tagliuzzare le noci.

 

Tagliare a cubetti le pere. Metà andranno tritate, l’altra metà andranno aggiunte al riso in cottura.

 

 

FullSizeRender-1

IMG_0431

 

 

 

Tagliare il Roquefort a pezzetti e preparare il gorgonzola mascarponato.

 

A qualche minuto dal termine della cottura aggiungere le noci, le pere a cubetti e le pere tritate, il formaggio.

 

Spegnere il fuoco, aggiungere il Parmigiano Reggiano e mantecare.

 

 

IMG_0434

 

 

 

 

Impiattare e guarnire con noci e fettine di pera.

 

 

 

IMG_0435 IMG_0436

 

 

 

 

 

 

 

Nessun commento su Un inizio di primavera al sapore di Roquefort, pere e noci!

Arca fa primavera!

E’ primaveraaaaaaaaa!!! Questo abbiamo pensato io e Sara venerdì mattina, baciate dal sole! Andando contro tutti i dettami logici che ci vorrebbero all’aria aperta al primo raggio che annuncia l’arrivo…

E’ primaveraaaaaaaaa!!!

Questo abbiamo pensato io e Sara venerdì mattina, baciate dal sole!

Andando contro tutti i dettami logici che ci vorrebbero all’aria aperta al primo raggio che annuncia l’arrivo della primavera dopo un inverno di sola pioggia, noi decidiamo di andare al cinema!

Io, appena uscita dalla mia dipendenza da sale cinematografiche, non dovrei nemmeno avvicinarmi ad un multisala; lei, che le frequenta solo per tenersi aggiornata in materia di lucide macchine rombanti e parlanti, principesse sul ghiaccio, pinguini in Madagascar, tutto disegnato ed animato, probabilmente si emoziona alla sola idea di vedere dei veri esseri umani sullo schermo!

L’essere umano in questione è il protagonista del film scelto.

Ozpetek il regista.

Il nostro capro espiatorio.

La scusa per vedere Francesco Arca.

L’attore Francesco Arca.

Proprio quello che stava sul trono della de Filippi.

Ed ora ho finalmente capito perché era lì.

Se l’è meritato tutto quel trono!

Ad onor del vero, Sara aveva già notato l’Arca in tempi non sospetti ma io ho sottovalutato il suo giudizio.

Chiedo venia e mi propongo di guardare e riguardare il suo film per espiare la mia colpa!

Il nostro programma è bellissimo: cinema matinée della domenica e poi pranzo da Mc Donald’s per dibattere in merito.

Trattandosi di Arca c’è di che dibattere!

 

Ovviamente non abbiamo fatto nulla di tutto ciò.

 

Io il film l’ho visto venerdì sera con la mia amica Fra, in piena forma comico/umoristica e molto ferrata – pure lei – in materia Arca.

Un venerdì sera di quelli che piacciono a me.

Un venerdì che mi rilassa più di un massaggio da 60 minuti con le pietre calde in una spa in montagna.

Cinema e cena.

Ora, dopo 2 ore di film emotivamente coinvolgente per il tema trattato, io e Fra siamo uscite emotivamente e fisicamente provate.

Gli occhi più di tutto.

Mi sono chiesta più volte se è giusto che certi uomini, noi donne, li dobbiamo guardare solo sullo schermo!

Se il mondo fosse giusto ci sarebbe un Arca per ognuna di noi.

Ci abbiamo mangiato su brindando con delle pinte irlandesi ma non è bastato.

Non abbiamo trovato la quadra.

Non mi resta che tornare al cinema con Sara.

Riguardare il film.

Riguardare Arca.

Ed alla fine confermare che, oltre lo sguardo magnetico, le spalle possenti, i tattoos che neanche il Canaletto, Arca sa anche recitare e lo fa benissimo!

 

Ragazze, propongo una matinée tutte insieme per domenica prossima! Se piove non fa nulla.

Arca fa primavera!

 

 

 

 

 

 

 

Nessun commento su Arca fa primavera!

Type on the field below and hit Enter/Return to search