MissMess

MissMess

Life, Love, Passion

Tag: slovenia

Lepa Vida – Talasso Spa nelle Saline di Sicciole in Slovenia

  Sicciole, Slovenia.A pochi km da Trieste, nella parte nord del Parco Naturale delle Saline di Sicciole.   Fin dal Medioevo zona famosa per la lavorazione del sale. Ora usato…

 

Sicciole, Slovenia.
A pochi km da Trieste,
nella parte nord del
Parco Naturale delle Saline di Sicciole.

 

Fin dal Medioevo zona famosa per la lavorazione del sale.

Ora usato anche per il benessere e la cura della persona.

Si accede solo a piedi o con una macchina elettrica messa a disposizione della Spa,

si attraversano le distese di saline

e finalmente si arriva alla Thalasso Spa Lepa Vida.

Lepa Vida significa Bella Vita

e ciò potrebbe già bastare.

 

 

 

Una volta varcata la soglia della Lepa Vida si entra in un luogo magico,

avvolti dal silenzio e dalla pace.

Nel “menù” una gran scelta di servizi:

massaggi,

fanghi ( M E R A V I G L I O S I ),

scrub,

acqua madre.

Si entra pesanti e si esce leggeri come farfalle.

Il fango salino e l’acqua madre sono i due agenti terapeutici naturali

più importanti della talassoterapia,

utilissimi per rafforzare le difese naturali

e per il benessere generale della persona.

Le piscine,

tutte rigorosamente di acqua salata,

sono accessibili acquistando il biglietto ( di 2 o 4 ore ),

mentre i trattamenti vanno prenotati

e non sono compresi nel prezzo.

 

 

 

 

Per maggiori info e per prenotare

Lepa Vida

 

 

 

 

 

 

Nessun commento su Lepa Vida – Talasso Spa nelle Saline di Sicciole in Slovenia

Un weekend di totale relax a Rogaška Slatina all’Atlantida Boutique Hotel!

    Parliamo di terme, di Spa, di benessere, di un weekend di relax assoluto .       Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare. Forse…

 

 

Parliamo di terme, di Spa, di benessere,

di un weekend di relax assoluto .

 

 

 

Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare.

Forse perché non può essere comprato.

I ricchi comprano rumore.

L’animo umano si diletta nel silenzio della natura, che si rivela solo a chi lo cerca.

 

 

E’ stato un weekend rigenerante,

di quelli che ti rimettono in pace con il mondo,

di quelli che torni a casa e ti senti una regina.

Rogaška Slatina la nostra destinazione.

Centro termale di fama mondiale,

conosciuta da sempre per la sua acqua unica:

lDonat Mg

Grazie alla sua composizione chimica in quanto ricca di magnesio, calcio,

fosfati e bicarbonati ed alle sue proprietà

viene utilizzata a scopo terapeutico da più di 200 anni.

 

 

 

Ci ospita l’ Atlantida Boutique Hotel

Completamente ristrutturato nel 2016

dopo essere stato chiuso per ben 35 anni,

ha rimodernato la parte esistente

alla quale se n’è aggiunta una nuova

dotata anche di Centro Wellness con Spa –

ad uso esclusivo degli ospiti dell’hotel,

palestra,

sala conferenze,

due ristoranti – di cui uno a buffet ed uno à la carte

ed una grande terrazza dove poter mangiare con la bella stagione.

 

 

La prima cosa che colpisce è la grande hall arredata in stile moderno

con un caleidoscopio di colori che a me è piaciuto moltissimo.

Il caffè, Illy, che ordino appena arrivata

mi viene servito mentre mi rilasso in un’avvolgente poltrona viola

Risultato:

la voglio uguale anche nel mio salotto

che così bene si sta solo tra le braccia del principe azzurro 😉 

 

 

Ma la vera bellezza si rivela quando arriviamo in camera.

La nostra affaccia sulla collina Janina,

un’oasi verde di pace e serenità.

sembra di stare in una foresta incantata

dove l’unico “rumore” è il cinguettìo degli uccellini.

Finisce che diventiamo un tutt’uno con le sdraio tatticamente piazzate in terrazza

e un paio d’ore passano in un baleno.

Ma del lettone ne vogliamo parlare?

E della vasca vista infinito?

 

 

Sul far del tramonto è dalla vasca vista infinito che devo uscire per scendere a cena

ma ammetto la mia debolezza:

ci ho pensato e ripensato perchè credetemi che vasca batte fame 10 a 0.

Mi sono sentita un’eroina,

una donna tutta d’un pezzo,

che uscire da lì è cosa only for the brave, credetemi!

 

Al ristorante al piano terra c’è un’ampia scelta a buffet

che comprende i primi, i formaggi, la verdura, la frutta ed i dolci

mentre i secondi vengono serviti direttamente al tavolo, previa ordinazione.

La mia scelta va diretta sui piatti tipici:

ljubljanska e insalata capuccio che a casa non mi ricordo nemmeno esistano

ma nel preciso momento in cui varco il confine sloveno per me sono un must:

questo è il binomio perfetto!

 

 

Chi mi conosce bene sa quanto io ami rilassarmi

( nonostante sia sempre in mille cose affacendata )

Chi mi conosce bene sa quanto a lungo io riesca a dormire

( nonostante 24h sembrino non bastarmi mai )

Chi mi conosce bene sa quanto io apprezzi il silenzio umano

per lasciare la parola della natura

( nonostante io non sia capace di smettere di ciarlare ).

Chi mi conosce bene sa quanto tutto ciò sia discordante con la mia routine

eppure vi giuro che è così.

Mettetemi nella condizione di non fare nulla ed io salgo sul podio.

Vinco già a tavolino, vi avverto.

Tutto questo per dirvi che la zona Wellness e Spa è davvero una piccola perla.

Un angolo felice in mezzo alla foresta incantata.

Un’oasi rigenerante piena di bella energia.

 

Noi, tra piscina, idromassaggio, sauna e bagno turco

ci abbiamo passato l’intera domenica

ma una menzione a parte è per la salt room.

40 minuti di puro benessere in un ambiente completamente avvolto nel sale,

intorno ai 20°,

senza sostanze inquinanti,

assolutamente secco,

con un’umidità media del 50%.

Un trattamento semplice ma molto potente

e incredibilmente ricco di virtù benefiche.

Tra cui grandi vantaggi per il sistema respiratorio,

per la pelle e per l’umore.

( io aggiungerei anche per il sonno che poi mi sono fatta 12 ore filate !!

E sulla mia faccia da branzino – al sale – via prego, passate oltre!! )

 

 

Che ne dite di venire qui, provare e poi ne riparliamo?

Ma attenzione: una volta che si inizia, smettere è difficilissimo!

Ultimo ma non ultimo e moooolto importante da sapere: 

l’Atlantida Boutique Hotel è aperto tutto l’anno

ed il personale è davvero meraviglioso.

Per chi avesse bisogno di avere la certezza di avere delle cose da fare

perchè teme di annoiarsi alle Terme sappiate

che ci sono anche un paio di musei interessanti da visitare.

Noi abbiamo fatto una visita guidata dell’ Anin Dvor ,

proprio di fronte all’hotel, 

dove,  

nella sala principale – piena di cristalli di vetro che scendono dal soffitto –

si tengono spesso eventi e vengono celebrati matrimoni e

dove abbiamo visto come si lavora il vetro: 

materia in cui Rogaška eccelle.

Abbiamo ammirato la collezione di grafiche di Kurt Müller,

la raccolta di Aleksander Jurkovič

una stanza che raccoglie tutti le tipologie di arbusti presenti nei boschi circostanti

e l’acqua che sgorga direttamente dalla terra.

 

Menzione a parte per i tappini rossi che vedete qui sotto:

li usava il mio nonno in periodo di vendemmia e per me è stato un colpo al cuore,

un ritorno alla mia infanzia felice.

E’ stato un momento di pura emozione.

 

Potete anche visitare il museo ed il negozio della Kosmetika Afrodita

creme, acque micellari, maschere di bellezza,

prodotti per la detersione dei bambini.

Tutto in un’atmosfera molto hygge.

Io ne sono uscita con due borse stracolme

e la speranza di eliminare tutte le rughe che fanno capolino ogni santo giorno.

 

Oppure il Museo di Rogatec

e la La Vetreria di Rogaška

che per il poco tempo non sono riuscita a visitare ma mi assicurano essere molto interessanti.

Ma è soprattutto se avete bisogno di relax,

di pace,

di passeggiare nei boschi,

di respirare e di respirarvi

di assentarvi dal mondo

che non potete non venire qui

e connettervi con la natura.

 

Ne uscirete sicuramente soddisfatti.

A me rimarrà negli occhi l’incanto della foresta lì fuori,

mentre a bordo piscina

mi sentivo totalmente in pace con me stessa e con il mondo intero.

Nessun commento su Un weekend di totale relax a Rogaška Slatina all’Atlantida Boutique Hotel!

Teranum e i Vini Rossi del Carso nella magia di Porto Piccolo!

Il vino prepara i cuori e li rende più pronti alla passione. Ovidio  Ed io, di passione, ne ho messa moltissima a Teranum – Vini Rossi del Carso.   In…

Il vino prepara i cuori
e li rende più pronti
alla passione.

Ovidio 

  1. Ed io, di passione, ne ho messa moltissima a Teranum – Vini Rossi del Carso.

 

  1. In un venerdì pomeriggio di sole,
  2. nella meravigliosa cornice di Porto Piccolo
  3. che ha aggiunto un tocco romantico ad una degustazione dove il vino ed il buon cibo la facevano da padrone.

 

 

 

IMG_0029

IMG_0021IMG_0028

 

 

  1. Nella mia terra dici terrano e dici Carso.
  2. Vino autoctono per eccellenza,
  3. della famiglia del Refosco,
  4. ha bisogno della Terra Rossa della provincia di Trieste,
  5. di Gorizia e della parte occidentale della Slovenia.
  1. Colore rosso rubino, gusto intenso e corposo, ricco nei profumi.
  2. Fruttato di frutti rossi, di ribes, di lamponi, di more.
  3. È uno di quei vini che riconosco alla prima annusata.
  4. Come un cane da tartufo nel bosco,
  5. mi sono conquistata il mio calice e me lo sono goduto guardando il mare
  6. e lasciandomi avvolgere da un tramonto da favola.
  1. Mille persone intorno eppure intorno a me solo silenzio.

 

 

IMG_0026IMG_0024IMG_0020 IMG_0027 IMG_0022IMG_0011

 

 

  1. Perché è vero che quando sei in pace con te stesso, sei in pace anche con il mondo.

 

  1. In pace soprattutto quando
  2. – per accompagnare i 33 produttori locali che ci hanno deliziato con i loro vini a bordo piscina –
  3. è arrivato Tomaž Kavčič , Chef del Ristorante Castello di Zemono Pri Lojzetu
  4. dove andarci è d’obbligo.
  5. Da provare almeno una volta anche se poi sono sicura diventeranno due
  6. e tre e quattro e poi appuntamento fisso 😉 

 

IMG_0045

IMG_0033

IMG_0015

IMG_0013 IMG_0014IMG_0030 IMG_0031 IMG_0047

 

 

  1. Il terrano si sposa perfettamente con salumi, formaggi, goulash e carni toste.

 

  1. Tomaž ha proposto gnocchetti homemade al prosciutto crudo e terrano,
  2. paninetti ripieni di olive e terrano, sacchettini ripieni.

 

Un pout pourri di delizie.

 

IMG_0041 IMG_0040 IMG_0039

 

 

 

 

  1. { le caratteristiche organolettiche e la breve storia del terrano le ho appuntate al Convegno
  2. che si è tenuto al Ristorante Bris di Porto Piccolo prima dell’inizio della degustazione,
  3. quando avevo ancora la mente libera ed il controllo totale per riuscire a prender appunti.
  1. 33 è un numero importante e non si può mancare di rispetto a nessuno 😉}.

 

 

IMG_1937IMG_0006IMG_0037IMG_0009IMG_0004 IMG_0003 IMG_0007IMG_0043

 

 

  1. Ultimo e non ultimo: le uve del Terrano sono contraddistinte dalla massiccia presenza di antociani
  2. che condizionano il metabolismo cellulare contribuendo al bilanciamento tra salute e malattia.

 

  1. Quindi: un bicchiere al giorno e si sviluppa un’azione antiossidante.
  2. Quindi: fa bene alla salute.
  3. Quindi: ho degustato con passione vera, veleggiando con il cuore e con la mente verso l’infinito.

 

IMG_0012 IMG_0034 IMG_0019IMG_0025

 

 

 

 

  1. Ph. Felice Sorrentino – PhotofeliceSo

  1. Porto Piccolo Sistiana

 

 

 

Nessun commento su Teranum e i Vini Rossi del Carso nella magia di Porto Piccolo!

Type on the field below and hit Enter/Return to search